Blog ECONOMIA: PROSSIMI MESI, METTITI A CORRERE | Paolo Ruggeri - Miglioramento personale, crescita imprenditoriale
Blog
30/05/2020
ECONOMIA: PROSSIMI MESI, METTITI A CORRERE
Man mano che incontro aziende e imprenditori mi si chiariscono le idee ed è più facile capire dove potrebbe andare a parare l'economia.


Il modello generalizzato che avevo fatto subito dopo lo scoppio della crisi era quello di a) revenge shopping subito dopo il lockdown (sta avvenendo), b) periodo di "deserto" con fatturati al 30-40% per Aprile -Agosto, inizio della ripresa in Settembre e poi fatturati al 70-80% nell'ultimo trimestre.


Dagli incontri avuti con numerosi imprenditori, fatta eccezione per quelli legati al turismo di cui parlerò più avanti, il modello sembrerebbe cambiare leggermente, nel senso che i numeri dell'ultima settimana di Maggio e le previsioni per Giugno (anche dal punto di vista di ordini dai clienti esteri) paiono decisamente migliori.


Ci si aspetta dunque una ripresa stile "radice quadrata" dove avremo nei prossimi mesi sempre maggiori belle notizie (vedi anche uno dei miei ultimi post dove affermo che l'obiettivo politico della crisi sembra sia stato raggiunto e che quindi, ormai, cercheranno - fino almeno all'inverno - di lasciarsi tutto questo alle spalle) e l'economia si metterà a correre. Ovvio: per tutti quelli che andranno a visitare i clienti, ecc, ecc (Per gli altri, per i negativi, ecc va SEMPRE male).


Anche il settore del turismo che parrebbe bloccato (la scorsa settimana sono stato sia a Firenze che a Venezia in un giorno infrasettimanale e c'erano davvero pochissime persone), vedrà una decisa accelerazione nei mesi di Giugno, Luglio e Agosto. Martedì a Venezia mi spiegavano che, se anche durante la settimana il numero di presenze era al 20%, durante il weekend (nel quale, nota bene, solamente i veneti potevano visitare) si era raggiunto un 70-80% del volume di gente. Questo settore avrà una ripresa più lenta causa mancanza dei turisti intercontinentali e di alcuni turisti stranieri, però DI SICURO non starà fermo al 30% rispetto all'anno scorso. Chi si adopererà, casomai richiedendo sconti o moratorie sugli affitti, gestendo bene marketing e costi del personale, potrebbe comunque avere un discreto anno.


Questa "ripresa" correrà fino all'estate o a subito dopo l'estate quando, pur in una sorta di piccola euforia, dovuta al fatto che le cose stanno migliorando, ci si accorgerà che non si tornerà (subito) al livello di PIL o produttività del 2019. In altre parole, dopo l'euforia iniziale, ci si troverà di nuovo di fronte ai problemi di lunga durata che affliggono il nostro Paese: eccesso di debito, governo non a favore delle imprese, burocrazia, ecc e questo farà sì che l'ultimo pezzo della ripresa richieda un po' più tempo.


In soldoni dunque: se sei un imprenditore oggi devi tornare più rapidamente che puoi alla scena ideale della tua azienda. Non significa che devi richiamare tutti gli effettivi dalla CIG (quello fallo con calma man mano che le vendite e gli incassi ripartono) ma significa che devi far sì che TUTTE le azioni che portano business vengano rimesse in funzione ASAP: visite ai clienti, riunioni con la forza commerciale, marketing, ecc, ecc. Cogli la ripresa e il business che è presente intorno a te prima che siano altri -meno addormentati - a farlo.


Corri corri corri fino all'estate e riempi i granai. Dell'ultima parte dell'anno ce ne occuperemo più avanti.


Un'altra bella notizia per quelli con cui ho avuto discussioni in questi mesi riguardo ai mercati finanziari è quella che si stanno per aprire di fronte a noi delle opportunità di trades e di investimenti davvero interessanti ma questo sarà il soggetto di un nuovo post che farò tra qualche giorno.


Buon lavoro a tutti e ricordati sempre che nel caso tu ti ritrovassi in forte crisi programmi come Imprenditore Non Sei Solo o MBS - Mind Business School by OSM, dove tanti imprenditori in diversi settori mettono la loro esperienza a disposizione, possono aiutarti a riprenderti a costo zero.


Un'ultima raccomandazione ai miei amici del settore medico e odontoiatrico, dovuta alle tante lamentele che ho potuto raccogliere: durante la crisi molti di voi hanno usato WAP e SMS per stare in contatto con i clienti, un grave errore e una caduta di stile dal punto di vista del sottoscritto. Mai come in una situazione come questa, il paziente - attivo o meno - avrebbe avuto il piacere di una telefonata da parte di un essere umano. Però si può sempre recuperare...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Scarica allegato
Newsletter

Desideri rimanere aggiornato sui temi del management e della gestione d'impresa?

Iscriviti ora alla nostra Newsletter. Condividi la conoscenza e scopri come migliorare stabilmente le tue performances aziendali.

ISCRIVITI
X
i
Il sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.
ACCETTA