Blog FACCIAMO RIPARTIRE IL PAESE | Paolo Ruggeri - Miglioramento personale, crescita imprenditoriale
Blog
08/06/2020
FACCIAMO RIPARTIRE IL PAESE
Quest'ultima settimana ho girato l'Italia in lungo e in largo e dovunque mi sia recato ho potuto notare una ripresa delle attività, in alcuni luoghi più veloce, in altri più lenta.


Ho avuto modo di visitare locali e zone di divertimento a distanza di una settimana e, se nei primi giorni, avevo notato poche persone (ma più di zero), l'ultima volta ne ho trovate di più, segno che - anche se siamo ancora sotto i livelli pre-covid - è comunque in atto una normalizzazione.

Le autostrade, del Nord e del Sud, ancora non sono ai regimi pre Covid. Ieri (sabato)verso l'ora di pranzo ho viaggiato tra Bari e Pescara e il traffico era davvero inesistente. Un segnale sono i ristoranti degli autogrill che nella maggior parte dei casi sono ancora chiusi.

La prima volta che incontri persone o che entri in un'attività appena riaperta, li vedi imparanoiati e bardati al massimo, dopo un giorno o due di riapertura, vedi che - pur rispettando le misure di sicurezza - appaiono più sciolti, con meno paure e con un morale decisamente migliorato. Ovviamente non è che puoi aspettarti un gran livello di produttività, di inventiva e di genialità da persone che hanno paura e quindi questo lavoro di "cheer them up" /elevare il loro stato emozionale è per me fondamentale da svolgere in ogni impresa. Non è un caso che io e i miei manager abbiamo deciso di visitare l'Italia in lungo e in largo per incontrare personalmente ognuno dei nostri collaboratori e visitare tutte le nostre filiali. Anche se ancora non siamo al 100% di ripresa, però i numeri ci stanno dando ragione. Come manager non appartieni seduto dietro a una scrivania o dietro a un computer ma devi essere dove accade la vita reale.

Ognuno di noi dovrebbe spingere le persone perché tornino verso la normalità o verso la scena ideale, ed è solo così che, a mio avviso, avremo la possibilità di riavviare il Paese. Vedo i miei colleghi imprenditori e quando osservo i sacrifici che fanno o le soluzioni creative che trovano, sono davvero sempre più innamorato di queste splendide persone.

Quindi, lentamente stiamo tornando verso la scena normale. Rimaniamo all'interno di quel range del 40% del fatturato dell'anno scorso che avevo descritto per i mesi aprile - agosto. Il gioco, ovviamente, è battere quella cifra e posizionarsi al 70-80% . Per farlo bisogna spingere la scena ideale, bisogna attivare le persone e aiutarle a superare le paure, bisogna creare e non bisogna in alcun modo rimanere fermi.

Quindi: visita i tuoi colleghi, visita i tuoi clienti, ritorna a creare il futuro, spingiamo tutti assieme nella direzione della normalità. Facciamo ripartire il Paese.
Scarica allegato
Newsletter

Desideri rimanere aggiornato sui temi del management e della gestione d'impresa?

Iscriviti ora alla nostra Newsletter. Condividi la conoscenza e scopri come migliorare stabilmente le tue performances aziendali.

ISCRIVITI
X
i
Il sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.
ACCETTA