Blog MICHELE MOROSINI - IL DOGE INCOMPIUTO | Paolo Ruggeri - Miglioramento personale, crescita imprenditoriale
Blog
29/11/2020
MICHELE MOROSINI - IL DOGE INCOMPIUTO
Michele Morosini era un uomo con uno spiccato senso degli affari e un abilissimo mediatore, doti queste che gli permisero di diventare l’uomo più ricco di Venezia.

Era sia un uomo di parola (dopo aver negoziato un difficilissimo trattato di pace con i Savoia, una volta eletto Doge, fece rispettare alla città i pur difficili patti) e che teneva molto alla città (durante la guerra di Chioggia, donò una parte della sua fortuna affinché Venezia potesse armarsi e combattere con successo i Genovesi). È per questo motivo che alla sua elezione a Doge, nel giugno del 1382, le aspettative erano molto elevate.

Sfortunatamente la città venne colpita dalla peste, perirono 49.000 persone e, tra queste, pure il Doge, che si ammalò e morì a ottobre del 1382, dopo soli 4 mesi di dogato.

Lo zecchino che porta il suo nome è una delle rare monete che venne coniata durante il suo breve periodo di comando della città. Ci serve da monito del fatto che dobbiamo saper cogliere l’attimo e godere della nostra esistenza e possibilità in ogni momento.

La storia di Morosini, come quella più recente di Tony Hsieh di Zappos, ci insegna che a volte una vita intera passata a prepararsi, potrebbe andare sprecata in pochi istanti.

Ascolta quindi le parole del vecchio Doge: cogli l’attimo, non rimandare
Scarica allegato
Newsletter

Desideri rimanere aggiornato sui temi del management e della gestione d'impresa?

Iscriviti ora alla nostra Newsletter. Condividi la conoscenza e scopri come migliorare stabilmente le tue performances aziendali.

ISCRIVITI
X
i
Il sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.
ACCETTA