Blog PROTEGGERE LA PROPRIA ENERGIA EMOZIONALE POSITIVA | Paolo Ruggeri - Miglioramento personale, crescita imprenditoriale
Blog
11/06/2020
PROTEGGERE LA PROPRIA ENERGIA EMOZIONALE POSITIVA
Le risorse rimangono illimitate o comunque abbondanti fino a quando la tua energia emozionale positiva (cioè la tua gioia, il tuo entusiasmo, la tua fiducia in te stesso/a, la tua gratitudine e la tua armonia) rimangono abbondanti.


Non sono le risorse che sono finite. E' il tuo entusiasmo che finisce prima e, mancando di entusiasmo, non riesci più a creare un bel niente.

Quindici anni fa Mohammed Yunnus in Bangladesh con il micro-credito, cioè prestando da 20 a 70 dollari qui è là, ha avviato migliaia di micro imprese, alcune delle quali sono poi diventate giganti. Il suo contributo ha aiutato in modo IMPORTANTE il Bangladesh a intraprendere la strada dello sviluppo.

Subito dopo la guerra i primi coloni israeliani trovatisi nei loro nuovi territori - che erano desertici - hanno prima inventato l'irrigazione a goccia e poi hanno costruito una potenza agricola. Nel deserto.

Trent'anni fa la Cina era alla fame. Oggi è la seconda potenza economica del mondo e tecnologicamente è uno dei Paesi più avanzati.

Molti degli imprenditori che assistiamo in Imprenditore Non Sei Solo erano i reietti, quelli a cui nessuno doveva fare più credito, quelli da far chiudere e seppellire con i decreti ingiuntivi. Oggi molti di loro, pur non avendo ricevuto soldi di nessun tipo, ma solo attenzione e cura positiva (= energia emozionale positiva) hanno chiuso le loro situazioni debitorie e hanno aziende che sono ritornate ad assumere.

Quindi anche dove la situazione reale dovesse apparire o essere oggettivamente compromessa o molto difficile, applicando l'energia emozionale positiva, le cose iniziano progressivamente a trasformarsi e a diventare più produttive.

Le liste clienti che hai per le mani a seconda del tuo stato d'animo sono dei pezzi di carta straccia, delle immagini su un computer, dei vecchi clienti rancorosi oppure una grandissima opportunità di sviluppo futuro.

La lamentela di un cliente può essere un nemico dichiarato, oppure l'occasione di comprendere qualcosa riguardo al funzionamento della nostra organizzazione che dobbiamo migliorare (e che ci servirà per gli anni futuri) e la possibilità di rafforzare un rapporto che, proprio perché è stato messo alla prova, diventerà molto più forte negli anni futuri.

Tutto dipende dunque da come viene filtrato, anche in una situazione oggettivamente difficile come quella che vive oggi il nostro Paese.

Ed è per questo motivo che, secondo il sottoscritto, uno dei compiti in assoluto più importanti per un imprenditore o un' imprenditrice è quello di proteggere la propria energia emozionale positiva: spendere tempo con persone allegre e che ti mettono di buonumore, frequentare persone dai grandi valori o anche persone sbinariate ma che siano comunque molto divertenti, meditare, studiare, viaggiare, spendere tempo con persone eccitate ed entusiaste per i progetti e non con persone stanche e esaurite.

A volte è proprio vero che è molto meglio soli che male accompagnati.
Scarica allegato
Newsletter

Desideri rimanere aggiornato sui temi del management e della gestione d'impresa?

Iscriviti ora alla nostra Newsletter. Condividi la conoscenza e scopri come migliorare stabilmente le tue performances aziendali.

ISCRIVITI
X
i
Il sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.
ACCETTA